Le #aziende sono organizzate secondo un organigramma ufficiale – #retiformali -, necessario al loro buon funzionamento. Spesso però, le stesse aziende, rivelano un modo di operare nella realtà che utilizza reti di relazioni diverse da quelle previste dall’organigramma ufficiale.

In queste situazioni i dipendenti si rivolgono a colleghi di cui hanno maturato una particolare stima perché ci hanno lavorato in momenti precedenti – #retiinformali – e che, quindi, considerano capaci di affrontare e risolvere in modo più veloce ed efficace il problema con cui hanno a che fare, rispetto a quanto non accadrebbe seguendo i processi dell’organizzazione delle reti formali.

hoto by Austin Distel on Unsplash

Ne consegue che le persone all’interno dell’azienda usano tutte le loro reti per raggiungere più velocemente ed efficacemente gli obiettivi che l’azienda stessa pone, generando così una ‘produttività maggiore’. A questo punto l’azienda può andare a verificare, laddove accada, le ragioni per cui le cose funzionano meglio e mettere in atto azioni per allineare l’organizzazione di relazioni, processi e #spaziformali al modo informale in cui le cose funzionano davvero.

#orbitarchitettura, attraverso la sua metodologia di #progettazione consolidata, è in grado di identificare le #retiinformali e di rimodulare e trasformare gli spazi in modo da rendere la collaborazione tra tutte le #reti presenti in una #organizzazione ancora più funzionale agli obbiettivi aziendali.